Itinerari turistici in Umbria

Home: Itinerari

Itinerari nei dintorni

L'Umbria (cuore verde d'Italia) è una regione ricca di storia, arte, spiritualità, natura, cultura e tradizione. I suoi centri storici arroccati in posizione collinare risalgono a epoche romane, etrusche e medievali. Offrono panorami unici di dolci e verdi declivi che hanno ispirato Pietro Vannucci detto 'il Perugino' nelle sue opere famose in tutto il mondo. Regione pervasa anche da un profondo sentimento religioso per aver dato i natali a grandi personalità come San Francesco, Santa Rita, San Benedetto. Numerosi parchi naturali regionali e nazionali, aree naturalistiche protette testimoniano il rispetto della regione per l'ambiente.
L'Agriturismo "La Fornace - Il Pino" per la sua posizione centrale rispetto alla regione permette di visitare i maggiori centri come Perugia, Assisi, Todi, Orvieto, Spoleto, etc. in brevissimo tempo. La principale arteria di comunicazione E45 dista infatti circa 7/8 Km. dall'azienda agrituristica.
Castelleone, grazioso borgo di antica origine, in posizione dominante (m. 400 s.l.m.), testimonia con le sue antiche mura turrite il ruolo strategico svolto in epoca medievale in difesa dei confini di Todi.
Deruta famoso centro della ceramica artistica, già dal XIV secolo documenta l'utilizzo dell'argilla locale. Diversa per qualità e stili è supportata anche da un Istituto statale d'Arte per la Ceramica. Nel 1998 è stato ristrutturato l'ex convento di San Francesco annesso alla Chiesa (1388) per ospitare il Museo regionale della Ceramica, già in parte sistemato nel Palazzo Comunale. L'annessa chiesa di S. Francesco custodisce al suo interno affreschi tre-quattrocenteschi e una campana in bronzo fusa nel 1228 per celebrare la canonizzazione di santo titolare del sacro edificio. Un susseguirsi di fabbriche ed esposizioni di ceramiche artistiche aperte anche nei giorni festivi offre la possibilità oltre che poter acquistare le ceramiche, anche di poter assistere alle opere in fase di realizzazione dei ceramisti.

Itinerari in Umbria Itinerari in Umbria Itinerari in Umbria

Clicca sulle immagini per ingrandirle


Torgiano dista circa 10 Km a nord est da Deruta percorrendo la Strada Tiberina. Rinomato centro di produzione di vini pregiati, il paese ricorda nell'aspetto il disegno medievale, strettamente legato al castello fondato su resti romani da Perugia nel XIII secolo. Le ampie distese di vigneti specializzati che ricoprono i colli circostanti, sono la prova visiva della ricchezza di questa zona storicamente legata alla produzione vitivinicola. A Torgiano si trova il Museo del Vino, la più completa e articolata raccolta sul tema della cultura e delle tecniche di vitivoltura e di vinificazione, narrata attraverso oggetti, documenti, opere d'arte e d'artigianato.
Perugia, capoluogo di regione è una città in continuo sviluppo e con molteplici profili offerti al suo visitatore. Il centro storico arroccato è all'interno di preziose ed imponenti mura etrusche presenta palazzi e monumenti unici al mondo sia per la loro storia che per la loro architettura, La Rocca Paolina è la poderosa fortificazione voluta da Paolo III Farnese nel 1540 realizzata su disegno (modificato in corso d'opera) di Antonio Sangallo, demolita nel 1860 dopo l'annessione della città al regno d'Italia. Ne è rimasta una parte che ospita un percorso meccanizzato voluto dal Comune di Perugia per superare i dislivelli di terreno esistenti nella città e garantire ai pedoni un facile e rapido accesso al centro storico. La Fontana Maggiore, capolavoro della scultura del '200, è l'emblema del comune medievale e simbolo della città, realizzata da Nicola e Giovanni Pisano (con la collaborazione di Fra' Bevignate per la parte architettonica e di Boninsegna Veneziano per la parte idraulica fu realizzata tra il 1275 e il 1278. Palazzo dei Priori dominca con la sua grandiosa mole l'area adiacente alla Fontana Maggiore. Antica sede delle funzioni amministrative, giudiziarie, e dei priori, ospita ora il Municipio e la Galleria nazionale dell'Umbria nata nella seconda metà del XVI secolo che presenta opere oltre che del Perugino, di Arnolfo di Cambio, Beato Angelico, Piero della Francesca. La sua realizzazione per gradi del Palazzo dei Priori parte dal 1293/97 fino ad arrivare all'opera compiuta del 1443. La Cattedrale di San Lorenzo, presenta una numerosa stratificazione di fasi costruttive: dal progetto del 969 corrispondente all'attuale transetto, su progetto di Fra' Bevignate (1300). Numerose altre chiese, piazze, vicoli suggestivi offrono al visitatore cenni storici dell'epoca medievale, nonchè panorami suggestivi dalle numerose vie a terrazzo. Da Perugia proseguendo per la superstrada E45 in direzione Firenze-Siena si arriva al Lago Trasimeno, indicato nelle antiche mappe come il 'lago di Perugia'. Dal 1995 è presente il Parco del Lago Trasimeno che ha l'intento di valorizzare e tutelare il bacino lacustre e il delicato ambiente che lo circonda.

Itinerari in Umbria Itinerari in Umbria Itinerari in Umbria

Clicca sulle immagini per ingrandirle


Gubbio dista da Perugia circa 40 Km. in direzione nord est. Città di antichissima storia, fondata dagli umbri insediatisi sulla sommità del Monte Ingino agli inizi del primo secolo a.C., l'antica "Ikuvium" è documentata nella struttura urbanistica dalle Tavole eugubine custodite ora nel Palazzo dei Consoli costruito tra il 1332 e il 1349, considerato tra le maggiori architetture civili italiane. Una curiosità davvero spettacolare per il periodo natalizio è l'accensione nel giorno dell' Immacolata (8 dicembre) di un albero natalizio artificiale che ricopre tutto il Monte Ingino. L'albero di natale più grande del mondo. Il 15 maggio di ogni anno, vigilia della celebrazione del santo patrono (S. Ubaldo), si svolge la Corsa dei Ceri. Lo scopo della corsa non è quello di arrivare primi, poichè l'ordine della processione è sempre il medesimo: in testa il Cero di Sant'Ubaldo, al centro quello di San Giorgio, a chiudere quello di Sant'Antonio. L'obiettivo al termine della salita è per il Cero di Sant'Ubaldo quello di arrivare a chiudere il portone della chiesa lasciando fuori gli altri, i quali per contro devono tentare di infilare almeno parte del Cero nelle ante. Ciascun Cero è alto 4 metri e pesa circa 200 chilogrammi. Assisi, città intrisa di memoria francescana, vanta una preziosità di monumenti unica al mondo: la nota Basilica di S.Francesco, la Chiesa di Santa Chiara, la Chiesa S. Pietro, la Rocca Maggiore... ogni angolo della città racconta un brano di storia e di arte. Todi. Dall'agriturismo "Il Pino" imboccando la Superstrada E45 in direzione Sud dista circa 15 Km. Definito da alcuni architetti di fama mondiale "la città più vivibile al mondo", conserva l'impianto urbanistico medievale. Fulcro della città è la Piazza del Popolo sulla quale si affacciano i palazzi pubblici e il Duomo; edifici risalenti al XII secolo. Sul margine esterno delle mura duecentesche si erge S. Maria della Consolazione, splendido esempio di chiesa circolare rinascimentale attribuita al Bramante. Orvieto, città di origine etrusca le cui tracce sono ancora oggi visibili nelle necropoli, evoca da sempre un'atmosfera di città antica e misteriosa. Il monumento di maggiore rilievo artistico e architettonico è certamente il Duomo, splendido esempio di gotico italiano.

Itinerari in Umbria Itinerari in Umbria Itinerari in Umbria

Clicca sulle immagini per ingrandirle


Numerose sono le mète di interesse artistico-culturale facilmente raggiungibili che la regione offre, da non perdere: Bettona per la splendida posizione panoramica definito 'balcone etrusco', Bevagna, di origine romana circondata da quei corsi d'acqua che hanno sempre rappresentato la sua prima difesa naturale. Da non perdere il 'Mercato delle Gaite', festosa sfida tra botteghe artigiane divise nei medievali rioni; Spello conserva più di ogni altro luogo umbro tracce della presenza romana. L'attenzione del visitatore è attratta dalla Cappella Baglioni per il prezioso pavimento di maioliche di Deruta (1566). Ogni anno per il Corpur Domini la città si colora per gli splendidi capolavori manuali popolari delle 'Infiorate'. Montefalco, definita 'Ringhiera dell'Umbria' offre viste panoramiche suggestive. Trevi, definita 'città dell'olio' conserva intatto il borgo medievale arroccato su un colle ricoperto di distese di olivi. Spoleto, fascino di questa città deriva non solo dai numerosi monumenti ma anche dal rapporto un pò speciale dalla natura che la circonda che funge da quinta scenografica alla storia della città.
Da Spoleto proseguendo verso Terni sono sicuramente suggestive, per chi ha un pò di tempo a disposizione le Cascate delle Marmore (m. 165 - le più alte d'Europa), cascate artificiali di epoca romana.
Da Spoleto imboccando la statale per Cascia città natale di Santa Rita, e Norcia, città natale di San Benedetto (patrono d'Europa). si può visitare la Valnerina con il suo strepitoso paesaggio incantevole e i suoi numerosi centri storici, abbazie, conventi, chiese, ricchi di misticismo, storia e arte. Il Parco Nazionale dei Monti Sibillini vale certamente una visita nel Pian Grande di Castelluccio di Norcia (m. 1452 s.l.m.). Dalla collina del piccolo paesino famoso anche per le sue prelibatezze (lenticchie, farro, formaggi, insaccati, ecc) si scopre un panorama unico di circa 1300 ettari di terreno in pianura che in primavera (nei primi giorni del mese di giugno) si riempie di fiori, un'esplosione di colori davvero spettacolare.